sciroppo di fiori di sambuco

Lo sciroppo di sambuco è mitico. Non solo è la base del fantastico aperitivo Hugo, ma se ne possono anche fare delle bevande analcoliche molto dissettanti e sopratutto buonissime che piacciono sia ai bambini che agli adulti.
Prova anche fare dei ghiaccioli con lo sciroppo di sambuco, vedrai che vanno via a ruba!


ricetta per 4 litri circa di sciroppo di fiori di sambuco

450 g di fiori di sambuco
3 litri d'acqua
3 kg di zucchero
60 g di acido citrico (farmacia)

Raccogli una vaschetta piena di fiori di sambuco.
Scuoti bene i fiori e appoggiali sulla tavola, così gli insetti hanno il tempo di scappare via!
Rimuovi i rametti verdi più possibile.
Prendi una pentola larga e emergi i fiori in 3 litri d'acqua fredda.
Appoggia un piatto sopra i fiori e appesantisci il piatto con un peso (per esempio un batticarne coperto di un sacchetto di plastica).
Copri la pentola con il suo coperchio e fai riposare i fiori per 36 ore.

Sterilizza delle bottiglie e/o dei vasetti.
Rimuovi i fiori dall'acqua e spremili bene.
Filtra l'acqua profumata usando un canovaccio pulito che precedentemente hai fissato su un'altra pentola.
Aggiungi lo zucchero all'acqua profumata e scaldala senza farla bollire, ma quasi. Mescola bene e fai scogliere lo zucchero.
Aggiungi l'acido citrico e mescoli bene fino a scioglimento completo.
Riempite le bottiglie.

Accorgimenti:
Possibilmente raccogli i fiori in zone dove c'è poco inquinamento ambientale.
Non lavare i fiori prima di emergerli nell'acqua, perché perdono tutto il loro gusto!

Questa ricetta l'ho basata su una ricetta olandese.

Musica in cucina:
Star bootlegger, Arthur "Big Boy" Crudup

Geen opmerkingen:

Een reactie posten

Opmerking: Alleen leden van deze blog kunnen een reactie posten.